Castagna, anno orribile per i coltivatori

Di : | 0 commenti | On : 08/11/2016 | Categorie: : AgriCultura

Tempi duri per i cercatori di castagne a Scala
FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Ancora un’annata da dimenticare per la castagna. La grave emergenza fitosanitaria del castagno in Irpinia e in Campania ha reso il frutto del riccio ormai merce rara. Inizia così il periodo delle proposte per scongiurare il precipitare di un mercato un tempo ricco e fiorente che aveva nell’Igp di Montella un fiore all’occhiello.

Tempi duri per i cercatori di castagne a Scala

Tempi duri per i cercatori di castagne a Scala

Alfonso Di Massa, coordinatore regionale di Agrinsieme, ha una ricetta: “La coltivazione del castagno nelle zone interne rappresenta una risorsa importante per l’assetto ambientale generale e per l’economia locale e regionale (circa 5.000 aziende di produzione; 25 aziende di trasformazione, circa 300 milioni di euro di fatturato di filiera), con declinazioni anche nel turismo e nel folklore. L’emergenza fitosanitaria che ha colpito il castagno mina di anno in anno il futuro di un intero territorio (l’Irpinia rappresenta più del 50% del comparto), travolgendo imprese, posti di lavoro e spingendo molti all’abbandono delle terre. Come Agrinsieme, grazie all’impegno dei responsabili territoriali della provincia di Avellino delle organizzazioni appartenenti al Coordinamento, vogliamo lavorare con la Regione Campania ed iniziare un nuovo percorso di confronto qualificato e professionale per la crescita e lo sviluppo delle imprese agricole e agroalimentari dei territori dell’Irpinia” ha spiegato Di Massa.

Di Massa ha poi illustrato le proposte per fronteggiare la crisi fitosanitaria che vanno in due direzioni:

a) Proposte per il ripristino del patrimonio castanicolo:

  • Riclassificazione e riconoscimento ad opera della Regione Campania dei castagneti da frutto in attività di coltura per permettere pratiche agronomiche e di difesa fitosanitaria;
  • Attuazione delle pratiche di difesa fitosanitaria;
  • Misure straordinarie di sostegno al reddito;
  • Misure di prevenzione e lotta ai fitofagi presenti nei castagneti cedui;
  • Cabina di regia/crisi unica tra istituzioni, enti, mondo scientifico, associazioni, ed organizzazioni agricole per dare attuazione a tutte le misure proposte per il ripristino del patrimonio castanicolo Irpino e campano.
  • castagne

b) Proposte per il rilancio del patrimonio castanicolo:

–  Richiesta di apertura di tutti gli altri bandi Psr, ed in particolar modo si sollecitano quelli relativamente a: Misura 1 – Formazione – informazione; Misura 2 – Servizi di consulenza e assistenza alle az. Ag; Misura 4.2.1 – A favore dell’agroindustria; Misura 9– Incremento della competitività; Misura 16 – Cooperazione- filiere – energie rinnovabili;   

  • Rimodulazione delle misure PSR per la prossima annualità di programmazione;    
  • Aggregazione delle imprese, cooperazione, innovazione, (anello ancora debole della catena agroalimentare) per la competitività del nostro sistema agricolo;
  • Semplificazione, sburocratizzazione della Pubblica Amministrazione e degli Enti di settore;
  • Ricambio generazionale, con misure per l’ingresso dei giovani in agricoltura, anche in termini di credito;
  • Certificazione di prodotto e rintracciabilità per aumentare la competitività e garantire l’origine dei prodotti;   
  • Reti per la ricerca, l’innovazione, i mercati esteri.

 

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica