Provolone del Monaco Dop, ecco il Caseificio primo in classifica

Di : | 0 commenti | On : 04/12/2016 | Categorie: : AgriCultura, Buonissimo, Eventi, News

Provolone del Monaco Dop
FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Il Caseificio Ruocco di Agerola è il vincitore dell’edizione 2016-17 del Trofeo “Fernando De Gennaro”. Questo il verdetto degli assaggiatori dell’Onaf, ai quali spetta il difficile compito di scegliere il migliore Provolone del Monaco Dop dell’anno. La giuria presieduta dalla vice presidente nazionale Maria Sarnataro ha scelto, dopo lunga selezione, il formaggio made in Agerola.

Provolone del Monaco Dop

La premiazione del Caseificio Ruocco di Agerola

Trovato il successore del Caseificio Perrusio di Meta che aveva vinto la scorsa edizione 2015/16, subentrando a sua volta alla Verde Fattoria del Monte Comune di Vico Equense, campione nel 2014/15. L’albo d’oro della manifestazione si arricchisce così di un nome “nuovo”. Per la prima volta infatti l’antico caseificio dei Monti Lattari solleva il pesante trofeo che custodirà per un anno. Visibilmente emozionato Matteo Ruocco, vice presidente del Consorzio di Tutela, che avrà modo di festeggiare il grande evento in occasione della serata “in casa” il prossimo 17 dicembre a Palazzo Acampora.

E’ stato questo l’ultimo atto della serata di Vico Equense del Gran Galà del Provolone del Monaco Dop. Una manifestazione che quest’anno celebra un compleanno importante: dieci. Tanti sono gli anni trascorsi dall’ottenimento della denominazione di origine protetta.

Provolone del Monaco Dop

Convegno

La serata si è aperta con la lavorazione del provolone dal vivo. Giornalisti, blogger ed appassionati hanno potuto assistere al parto in diretta del formaggio a pasta semidura più famoso della regione Campania. Protagonisti Tommaso De Gennaro coadiuvato dalla memoria storica del Consorzio di Tutela Peppe Albano de La Verde Fattoria del Monte Comune.

Provolone del Monaco Dop

Lavorazione del provolone dal vivo con Tommaso De Gennaro e Peppe Albano

Provolone del Monaco Dop, diamante incastonato fra i Monti Lattari e la Penisola Sorrentina. Questo il paragone vincente cucito su misura per il formaggio stagionato più amato della Campania dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli nel corso della serata. Al termine del suo intervento ha premiato con una targa il presidente del Consorzio di Tutela del Provolone del Monaco Dop Giosuè De Simone che ha aperto il convegno facendo il punto sulle tappe più importanti del cammino.

Parole importanti sullo sviluppo dell’economia per le piccole aziende legate al consorzio sono arrivate dal consulente per le politiche agroalimentari Italia-Unione Europea Corrado Martinangelo. Importante anche la tutela degli allevatori per una ulteriore crescita di produzione e prodotto.

Provolone del Monaco Dop

Vincenzo Peretti e Corrado Martinangelo

“Da dieci anni il Provolone del Monaco grazie anche alla Dop riesce a svolgere il suo importante compito di difesa di territorio e biodiversità –afferma il direttore del consorzio Vincenzo Peretti–  un percorso difficile che continua a dare soddisfazioni a quanti l’hanno intrapreso. Piccole aziende che hanno l’opportunità di sviluppare la loro economia con lavoro e sacrifici e per questo devono essere tutelate per andare il più lontano possibile”.

Provolone del Monaco Dop

Indirizzi di saluto sono arrivati anche dal sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore, da Salvatore Loffredo di Coldiretti e dal direttore amministrativo Nando Fragiello.

La serata si è conclusa con la cena preparata dai bravissimi allievi dell’Istituto Alberghiero “De Gennaro” di Vico Equense. L’istituto che ha sfornato chef del calibro di Antonino Cannavacciuolo e Gennarino Esposito.

 

Ecco il menu.
Antipasti: Pappa al pomodoro di pesto e Provolone. Frullato di cannellini alla pizzaiola, seppie e scaglie di Provolone. Spuma di patate al limone, Gambero Rosso, menta e provolone. Mousse di broccoletti, ceci, salsiccia e provolone.

Primi piatti: Ripassata di pasta e patate con Provolone, Riso Croccante allo Zafferano e fonduta di Provolone, Ravioli ripieni di Provolone

Dolce: Soffione di Provolone, Pere, noci e Miele

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica