Colatura di Alici di Cetara, ecco chi vince il premio Falcone:

Di : | 0 commenti | On : 04/12/2016 | Categorie: : Buonissimo, Eventi, Rubriche

Colatura di alici di Cetara
FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Si è conclusa a Cetara la festa della colatura di alici di Cetara. Parte importante dell’evento il premio gastronomico “Ezio Falcone”. Di seguito l’elenco dei vincitori:

Colatura di alici di Cetara

La premiazione

La chef Raffaella Amato vince la V edizione del premio gastronomico “Ezio Falcone” nell’ambito della festa della colatura di alici di Cetara; l’ingegnere Carmine Capuano conquista il secondo posto, mentre al terzo si è classificato Francesco Maria Bonito, un aspirante chef di soli 15 anni, che ha meravigliato per la sua competenza culinaria.
Il Premio alla creatività è invece andato allo chef Gabriele Martinelli.

Il riconoscimento che celebra la colatura di alici di Cetara, organizzato dall’assessore alla Cultura e Turismo Angela Speranza, è stato assegnato sabato 3 dicembre al termine della gara che si è tenuta all’hotel Cetus, che ha visto 12 – tra appassionati, foodblogger e giornalisti che hanno utilizzato i prodotti ittici forniti  da Iasa, Nettuno, Delfino e Cetarii e la Pasta Antonio Amato – cimentarsi ai fornelli sul tema “Le quattro stagioni”.

Colatura di Cetara

La giuria, composta dal sindaco Fortunato Della Monica, Barbara Guerra, Albert  Sapere, Emiliano Amato, Luigi D’Alise, Marco Contursi, Sergio Sbarra, e Secondo Squizzato, ha decretato i vincitori dopo il lungo ed appetitoso contest.

Novità fuori concorso, il gelato alla mozzarella di bufala, con colatura di alici e cipolle di tropea caramellate, presentato da Crivella.
Hanno preso parte alla competizione, coadiuvati dai coach chef dei ristoranti La Cianciola, San Pietro, al Convento e Cetaria, anche Evelina Bruno, Filomena Bisogno, Sergio Galzigna, Gianluca D’Uva, Mario Argentino, Marilena Martorelli, Annamaria Gargiulo, Teresa Bottiglieri.
Fondamentale l’aiuto in cucina del supporto di Franco Tammaro del San Pietro, Salvatore Avallone di Cetaria, e Alfonso Criscuolo dell’hotel Cetus. I premi in ceramica sono stati offerti dal maestro ceramista Vincenzo Santoriello.

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica