Trattoria Spiedo d’oro la cucina di casa dal 1973 nel cuore di Spaccanapoli

Di : | 0 commenti | On : 19/12/2016 | Categorie: : Buonissimo, Recensioni, Trattorie

Spiedo d'oro fumetto
FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Tutti i piatti della tradizione napoletana nella cucina …di strada

Spiedo d'oro Trattoria

Enzo e Cinzia continuano in trattoria la tradizione della cucina di strada napoletana iniziata nel lontano 1973 da Aldo Manzo, papà di Enzo, che per oltre 25 anni ha governato la cucina dello Spiedo d’oro, dopo una lunga gavetta sulle navi da crociera. Oggi in cucina si destreggia, tra pentoloni e fornelli, Lello, giovane cuoco, che ha appreso da Aldo tutti i segreti della cucina tradizionale napoletana e da qualche anno ha iniziato a proporre anche una cucina contaminata da influenze etniche.

xx

xxx

Il menù giornaliero è vario ed è programmato in base alla disponibilità dei prodotti di stagione del vicino mercato della Pignasecca e garantisce ogni giorno una decina di primi piatti ed altrettanti secondi e contorni.

Le prime uscite verso mezzogiorno, destinate alle casalinghe della zona che non hanno voglia di cucinare e agli operai che a quell’ora hanno già svolto una intensa attività lavorativa. Il menu poi recita …A seguire dopo le 13.00, ma fino alle 15, soprattutto per gli “aficionados”, è possibile trovare ancora qualcosa da mangiare.

xxxx

Lo Spiedo d’oro è un locale per tutte le tasche. A pranzo si ritrovano nel locale dal pensionato al manovale, dai medici del vicino Ospedale dei Pellegrini agli studenti ed i professori della Facoltà di Architettura. Numerosi sono anche gli stranieri ed i turisti che soggiornano nei tanti Bed&Breakfasts dei quartieri spagnoli, tutti rimangono entusiasti dei primi piatti e dei contorni di Enzo e Cinzia.

9

Enzo e Cinzia coccolano tutti, soprattutto gli studenti della vicina ex Facoltà di Architettura, tanto che spesso molti di loro vengono a festeggiare la laurea proprio nel locale insieme a chi li ha sfamati durante tutto il percorso di studi.

In alcuni momenti l’affluenza può spaventare, ma se si è pazienti e con calma, si è serviti con gentilezza e velocità.

Oramai Enzo è diventato il mio spacciatore di primi piatti e da maccheronico napoletano quale sono non posso non segnalare tra i miei primi piatti preferiti gli spaghetti al sugo di polpo o il caliente spaghetto con il soffritto,

a

la mitica Genovese del giovedì, rigorosamente con i canneroni, o lo Scarpariello. Il martedì ed il giovedì gli gnocchi alla sorrentina sono d’obbligo; da provare anche gli gnocchi in tegamino con crema di friarielli e provola e gli spaghetti cacio e pepe e la sempre presente pasta al forno.

2-genovese

 

gnocchi

Anche gli Spaghetti alla Nerano, oramai dopo tante prove, sono quasi simili agli originali preparati nei più rinomati ristoranti di Marina del Cantone.

b

L’elenco dei primi che si possono trovare nel menù durante la settimana continua con pasta e cavolo, i bucatini alla carbonara, i paccheri con baccalà e olive, gli scialatielli pescespada e peperoncini verdi o con speck e radicchio. Ma non mancano altre offerte: i fusilli alla trapanese, gli scialatielli radicchio e speck, le casarecce gamberi e zucchine, i paccheri cozze e zucca, o i classici spaghetti ai frutti di mare, oppure i pennoni o le pappardelle alla boscaiola; il classico napoletano  riso e verza, o la tradizionale scarole e fagioli. Ottimo anche il cavolo al gratin servito nel tegamino di coccio.

Per gli amanti dei secondi di mare, nell’arco della settimana, direttamente dalle pescherie della Pignasecca, che propongono il pescato del giorno, vi è un’ampia scelta dai polpi alla Luciana ai calamari ed alle seppioline in umido, dal baccalà alla siciliana, ai calamari alla piastra, dal polpo all’insalata ad un ottimo trancio di tonno o di salmone alla piastra con riso Venere  e la classica frittura di gamberi e fracaglie.

Per gli amanti della carne vanno assaggiate sicuramente le polpette al sugo o fritte, la carne alla genovese e le braciole di maiale con le papaccelle.

Non mancano mai i classici napoletani, dalla parmigiana di melanzane alle salsicce con i friarielli, dal mitico peperone imbottito alla melanzane a scarpone.

Tra le zuppe segnaliamo quelle di legumi e farro, quella di orzo e farro con radicchio, la zuppetta di zucchine o la zuppa di cipolle.

Nel periodo primaverile-estivo si possono comporre a piacimento le insalatone con gli ingredienti esposti.

I dolci sono sempre presenti secondo il calendario della tradizione e mai fuori stagione.

Tutte le sere lo Spiedo e’ sempre acceso per i polli e patate. Lo spiedo d’oro, nomen omen, è famoso in zona per i polli allo spiedo che la sera si possono richiedere su prenotazione dalle 18,30 in poi.

3

pollo-2

Inoltre, da poco più di 1 anno è diventato oramai un appuntamento fisso, richiesto dai tanti appassionati, più o meno giovani, l’Aperitivo Street wine del venerdì sera, spesso accompagnato da  musicisti che improvvisano live in strada, fuori dal locale.

ape-1

ape-4

Tra le pietanze più richieste nel menù serale dell’aperitivo troviamo i gattoncini di patate ripieni, i panini napoletani e le frittatine di maccheroni rigorosamente in rosso, le classiche montanare e particolare una variante del bacalhau à Braz, piatto unico della cucina portoghese a base di baccalà, patatine fritte e uova. Tra i classici siciliani pane panelle e cazzilli, e lo sfincione siciliano, la classica focaccia dei palermitani e le polpette di pescespada. Altre particolarità sono il kebab di pollo e la bifana, una variante dei classici panini portoghesi, che grazie alla lunga marinatura della carne di maiale, ha un sapore davvero gustoso, ed i falafel, le polpette di ceci speziate e fritte. A volte è servito il maiale all’alentejana, la tipica ricetta portoghese del maiale a tocchetti rosolato e servito con le vongole.

Tra i dolci particolari spesso si possono gustare i Pasteis de Belem, i dolcetti tipici portoghesi di pasta sfoglia ma con cuore napoletano e lo Gnocco fritto con ripieno di cioccolato ed i bocconotti crema e amarena.

Recentemente, il tutto può essere accompagnato anche da un buon calice di vino che Enzo consiglia sempre in un modo adeguato alle richieste della numerosa clientela.

vino-1

Per informazioni :

7

 

 

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica