Mezzaluna dorata, la grande tradizione del panzerotto pugliese

Di : | 0 commenti | On : 23/03/2017 | Categorie: : Buonissimo

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

In Puglia parlare di panzerotto fritto è una questione seria tanto quanto lo è la pizza a Napoli. C’è poco da scherzare di fronte al piatto che per eccellenza unisce, in tutte le stagioni, le famiglie pugliesi. Sì, perché il panzerotto è l’occasione per far festa al chiuso degli appartamenti nel periodo invernale o nelle case di villeggiatura estiva, nell’aperta campagna.
La tradizione gastronomica pugliese da sempre racconta di piatti legati al riciclo e anche in questo, il panzerotto non è da meno. Basta strappare all’impasto del pane – lasciato a lievitare senza avere troppa fretta – una pallina che con le dita o il mattarello sarà spianata prima di esser farcita. Per questo passaggio ognuno potrà dar sfogo alla creatività; i malinconici legati alla tradizione, però, non potranno fare a meno di cipolla e pomodori, ricotta forte o l’immancabile salsa di pomodoro e mozzarella fresca. Per i più coraggiosi, invece, il panzerotto sarà una tela bianca da dipingere secondo la propria inventiva.

Gianni e Nicola

Da pugliese e da grande estimatrice del panzerotto fritto, ne apprezzo ogni ricetta dalla preparazione dell’impasto che per ubicazione geografica o per sperimentazione varia negli ingredienti. Il panzerotto è tradizione, è unione, è convivialità e va mangiato con la consapevolezza che ogni variazione della ricetta racconta la sua famiglia d’origine.
Il panzerotto fritto è da sempre street food; sin da quando il mangiare di strada non era ancora in voga, ma era solo la soluzione a una fame improvvisa o a un pasto saltato. State pur certi, però, che anche con la pancia piena sarà difficile rinunciare alla mezzaluna dorata che inebria le viuzze pugliesi.

panzerotto

La mia ultima esperienza in ambito gastronomico è unica nel suo genere: il panzerotto itinerante di “Frisce e Mange”. Gianni e Nicola sono fratelli, ma soprattutto due giovani imprenditori; circa tre anni fa decidono di mettersi alla prova con una nuova avventura dal sapore innovativo, ma sempre legata alla tradizione: il truck food. “Frisce e Mange” è il chioschetto mobile di panzerotti fritti che si aggira non solo lungo la Puglia, ma anche nel resto d’Italia, proponendo un prodotto in tutte le sue varianti dal sapore meridionale. Un vero e proprio miraggio per i pugliesi fuori sede e una prelibatezza dal sapore vacanziero per chi in Puglia non ci è ancora stato.

Frisce e Mange a Polignano a Mare

Spicca la scelta della materia prima, come la farina della straordinaria “Selezione Casillo”; ma non meno importante è la determinazione con cui Gianni e Nicola scelgono gli ingredienti rispettando la stagionalità. Solo per questo – nell’epoca in cui trovi qualunque ortaggio in tutte le stagioni dell’anno – il panzerotto “Frisce e Mange” merita un elogio.

panzerotto con mozzarella cime di rape e pomodoro secco

Il classico con pomodoro e mozzarella battuta; cime di rape, acciughe e mozzarella con la variante del pomodoro secco; e ancora pancetta arrotolata, formaggio al pesto, radicchio e scarole stufate e olio aromatizzato al timo; il succulento pomodoro, mozzarella, capperi e salame piccante e poi il mio preferito: caciocavallo, mortadella e pomodoro, che solo a pensarci sento aprirsi, nello stomaco, una voragine. Ci sono amori e passioni che bisogna condividere e “Frisce e Mange” è una di queste. Bisogna solo aspettare il prossimo evento e il gioco è fatto.
Basterà seguire Gianni e Nicola attraverso la pagina facebook Frisce e Mange e programmare una coccola culinaria dal profumo pugliese ovunque voi siate; un meraviglioso viaggio nella terra delle tradizioni.

Contatti:
Frisce e Mange
https://www.facebook.com/frisceemange/?fref=ts
Via Giovanni Prati 36 − Gioia del Colle
347 155 4023

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica