Al Bistrot San Pietro si celebra la cucina di mare

Di : | 0 commenti | On : 19/11/2018 | Categorie: : Eventi

mangiare a Torre del Greco
FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

I FORMATI DI PASTA TRADIZIONALI RACCOLTI DA GERARDO DI NOLA SPOSANO LA CUCINA DI MARE DI SAN PIETRO BISTROT A TORRE DEL GRECO

cucina di mare

Pesce San Pietro

Cultura e storia del cibo napoletano si raccontano con gusto

Il metodo dei gragnanesi di essiccazione è riconosciuto come il migliore e da qui l’estro napoletano ha dato poi vita ad una cucina golosissima, con una ricchezza straordinaria di ricette per ogni formato di pasta. Questo importante patrimonio culinario è stato raccolto dal pastificio artigianale Gerardo di Nola, oggi rappresentato da Giovanni Assante che con una certa verve di simpatia, mista ad una buona dose di cultura, ha riprodotto i vecchi formati di pasta, trafilati al bronzo, con il metodo napoletano. La Pasta di Gragnano si afferma in maniera importante durante il Regno di Ferdinando II di Borbone che la vuole a corte, nei banchetti istituzionali e quelli di puro piacere, dove incontra poi l’abilità dei monsù, dando forma a timpani (timballi) che fondano l’alta cucina napoletana, la prima in Italia. Insomma, tanta roba. Giovanni Assante, laureato in lettere e filosofia, ha le mani in pasta dal 1978, quando entra come dipendente nel pastificio Gerardo di Nola.

Ha rilevato il marchio nel 2000 dopo aver lungamente contribuito a rilanciare questo pastificio a conduzione familiare che da anni è simbolo della pasta artigianale gragnanese di altissima qualità.

Giovedì 22 novembre i vecchi formati ritrovati da Giovanni incontrano i sapori della cucina di mare di San Pietro Bistrot del Mare a Torre del Greco. Mariano Panariello è il giovane ristoratore che sulla piccola spiaggia nera della costa vesuviana, quella che accolse San Pietro durante il suo viaggio di fede, ha rilanciato con grande successo la ristorazione torrese. Ritroveremo una pasta dimenticata,il pelusiello, i maccaronari la producevano per uso proprio con una semola molto ricca di fibra, poco raffinata e quindi dai grandi valori nutrizionali.

Ricciola

Pelusiello nel loro linguaggio ricorda il velluto, è una fettuccia liscia e porosa, molto versatile in cucina. Poi ancora il mezzaniello, popolarissimo nelle famiglie napoletane e abbandonato dalla stragrande maggioranza dei pastifici. Non può mancare lo spaghettone, simbolo della cucina partenopea e ritenuto la prova del nove per un pastificio di qualità. E la mesca francesca, la pasta più povera di tutte, che raccoglie ogni rimanenza dei tanti formati dopo la vendita, mischiandoli tutti insieme, confermandosi ancora oggi un cult nella nostra cucina. Come le abbinerà Mariano? Lui è un appassionato conoscitore dei frutti di mare e pesci meno noti, quelli che sceglie solo chi sa bene come valorizzarli in cucina. Alcuni dei piatti di questo pranzo dai sapori intensi legati alla memoria vedranno l’accompagnamento di un’altra eccellenza del territorio partenopeo, il pomodorino del piennolo del Vesuvio, sia rosso che giallo, dell’azienda agricola Ferrara di San Sebastiano al Vesuvio.

Triglie

In abbinamento i vini vesuviani dell’azienda Sorrentino con sede a Boscotrecase, una delle zone più vocata, le vigne sono in un contesto di estrema bellezza, guardano sul golfo di Napoli e alle spalle sono sorvegliate dalla maestosità del vulcano.

San Pietro Bistrot del mare
via Calastro 14 Torre del Greco (NA)
Tel. 081 1890 9292 bistrotdelmare.it

San Pietro Bistrot del Mare

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica