Cetara, ritorna il contest dedicato alla Colatura di Alici

Di : | 0 commenti | On : 03/11/2018 | Categorie: : Buonissimo

Colatura di Alici di Cetara
FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

di Pasquale Ranieri

Avviata la selezione dei concorrenti, tra foodblogger e appassionati per il premio Ezio Falcone

Ritorna a Cetara il premio “Ezio Falcone”, l’avvincente sfida ai fornelli, tra cultura e tradizione, per gli appassionati della colatura di alici di Cetara. Il contest gastronomico, nato in onore dello storico Ezio Falcone, che ha rivolto il suo studio all’enogastronomia della Costiera Amalfitana, si terrà a Cetara, sabato 1 dicembre alle ore 12, presso l’Hotel Cetus.

Giunta alla sua VII edizione, la gara è aperta ai foodblogger, giornalisti ed amanti dell’arte culinaria tradizionale, al fine di promuovere e valorizzare gli innumerevoli usi della colatura da servire in tavola, dai piatti più semplici, fino alle pietanze gourmet.

“La colatura: mare nostrum in un piatto” è il tema di quest’anno, scelto per la preparazione delle ricette. Sarà una sfida che si espliciterà attraverso l’elaborazione di un piatto capace di abbinare le risorse del mare ai prodotti agricoli, ricchi di sapore, colori e varietà, scandite al ritmo della freschezza di stagione.
I 10 partecipanti selezionati dovranno dimostrare che la cucina del territorio, autentica e rispettosa dell’ambiente, può essere la protagonista di una dieta sana e, naturalmente, gustosa.
Dopo aver scelto gli alimenti da cuocere, i concorrenti potranno creare le loro ricette, restando legati alla tradizione o allargandosi verso nuovi confini, tramite l’utilizzo di tecniche di cucina antiche, moderne o innovative.

COME PARTECIPARE:
Il modulo d’iscrizione può essere scaricato dal sito www.cetaraturistica.it oppure può essere richiesto all’indirizzo colaturadialicidicetara@gmail.com; la domanda di partecipazione, con le ricette, dovrà essere inviata allo stesso indirizzo, entro e non oltre il 20 novembre. Il concorso è gratuito.

Le ricette saranno valutate secondo i seguenti criteri: ingredienti scelti (prodotti del territorio o slow food), complessità di preparazione, piacevolezza del gusto, accuratezza ed esaltazione del sapore.

La commissione giudicatrice sarà composta da chef stellati e da esperti del settore, che conferiranno premi per creatività e innovazione.

Cenni: A vincere la scorsa edizione Emmanuele Ferroro, con la ricetta “Linguine all’amalfitana 2.0”, aggiudicandosi la contesa, tra i 10 agguerriti partecipanti.

Per ulteriori informazioni:
Comune di Cetara / Assessore Turismo e Cultura Angela Speranza – 089262911

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica