Vero – Filiera sostenibile: per generare emozioni ed economia

Di : | 0 commenti | On : 06/02/2019 | Categorie: : AgriCultura

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

P (fenotipo) = G (genetica) x A (ambiente)
Ormai sono oltre venti anni che spiego nei miei diversi corsi universitari questa equazione fondamentale della genetica.
Sono così convinto della sua “eterna verità” che ho trasformato negli anni l’equazione in un insieme immenso ed esteso di emozioni, soluzioni e progetti. La P è diventata per me quindi un fenotipo in senso ampio (uomo, animale, vegetale, etc), la G il Dna, i geni, gli alleli, l’interazione e tutto quello che c’è ancora da scoprire e l’A l’ambiente a 360 °C fino ad includere lo stile di vita, il pensare, il vivere con gli altri.
Sono partito da questa equazione ed ho considerato il bene comune come la possibilità di un vivere pacifico e ordinato al bene di ciascuno e di tutti e più in particolare come una cosa da difendere e salvaguardare, sempre nell’interesse collettivo. Diverse sono state le esperienze pratiche in campo, dalla Pantera movimento studentesco di protesta contro la riforma Ruberti delle università italiane all’Oasi Blu del WWF, ai consorzi ed associazioni di tutela e valorizzazione fino ad arrivare alla realizzazione di RARECA ed all’ottenimento di diverse indicazioni geografiche (Provolone del Monaco Dop) e marchi collettivi (Pecorino Bagnolese d’Irpinia).
Poi all’improvviso qualche anno fa inizia la mia prima personale evoluzione della P verso un bene comune in senso “circoscritto” è quindi sono nati progetti come Genenvet, Centro Studi 3 P, PeRoL e l’ultimo marchio di tutela “ ‘O majale co e sciaccuglie”.
Tutto questo fino ad oggi, quando la P ha trasformato la mia idea di bene comune in un progetto di “comunità”, non solo di tutela ma di sostegno concreto alle imprese, fatta in primis di amici e poi di imprenditori, esperti e di appassionati con cui condividere percorsi comuni in difesa della biodiversità, dell’ambiente, dell’artigianalità e dell’economia locale.
Alla “comunità” abbiamo dato, con gli amici Giuseppe Di Bernardo e Roberto Esse, un nome: VERO – Filiera Sostenibile. Una sorta di bollino di garanzia che ricalca la filosofia di una vecchia pubblicità “l’uomo del monte, ha detto si”, che possa svolgere la funzione di fare rete, capace di un’equa distribuzione del reddito, di creare lavoro e di portare sulle tavole dei consumatori prodotti semplicemente veri.
Tutto qui !

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Pizza caprese
    Pizza caprese
    Salvatore Vesi a Caserta