Carmine Silvestri, Lugano-Frattamaggiore andata e ritorno

Di : | 0 commenti | On : 24/04/2019 | Categorie: : Pizzerie

Pizzeria Sugo-Macchia la tovaglia
FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

di Luigi Vitale

Frattamaggiore, Monza e Lugano sono tre città molto significative per Carmine Silvestri, ventottenne pizzaiolo e proprietario della pizzeria “Sugo – Macchia la tovaglia” ubicata proprio nella sua città di origine. La carriera del pizzaiolo frattese, si può tranquillamente definire come un viaggio che lo porta dalla sua città nativa sino al nord Italia, per poi andare fuori Paese, in Svizzera ed infine tornare proprio a Frattamaggiore.

Pizzeria Sugo-Macchia la tovaglia

Carmine eredita la passione da suo padre Antonio, affermato pizzaiolo napoletano che lavora ancora oggi in una storica pizzeria frattese e dove Silvestri junior, con l’intento di seguire proprio le orme paterne, decise di partire lavorando come fornaio.
Il suo esordio come pizzaiolo si verificherà poco più avanti e succederà per caso.

Pizzeria Sugo-Macchia la tovaglia

E’ l’anno 2011 e papà Antonio subisce un infortunio che lo costringe a restare al riposo. Carmine dovrà sostituirlo e si fa trovare subito pronto.
“Durante quel periodo-afferma il 28enne frattese- ho sentito tanta responsabilità: in primis nei confronti di mio padre, ma anche per me stesso perché il destino da un momento all’altro ha voluto che mettessi in pratica tutto ciò che avevo appreso fino al quel momento”.

Pizzeria Sugo-Macchia la tovaglia

Pizza con polpetta

Nonostante l’esordio sia stato forzato, Carmine riesce a cavarsela davvero bene e papà Antonio può ritenersi soddisfatto: nella famiglia Silvestri sta per nascere un nuovo pizzaiolo.
Ma di quei giorni l’emergente pizzaiolo ne ha fatto tesoro e qualcosa in lui è cambiato.

“Quando successivamente mio padre è ritornato in pizzeria -continua Carmine- io sono ritornato al forno, ma questa volta avevo nuovi stimoli. Sentivo, infatti, l’esigenza di crescere professionalmente e per questo motivo colsi un’opportunità lavorativa che mi costrinse a trasferirmi al nord Italia”.

Alla “Trattoria Caprese” di Monza (grande catena che conta quest’oggi 14 ristoranti in tutta Italia, ndr) cercavano infatti un nuovo pizzaiolo e Carmine non si lascia scappare quest’opportunità: è l’aprile del 2012 e dopo una prova durata solo un giorno, il giovane Silvestri riesce a lavorare nella pizzeria più famosa di Monza.

Pizzeria Sugo-Macchia la tovaglia

Tutto sembra stabilizzarsi ma è ancora una volta il destino a  bussare alla porta di Carmine. “A noi piacciono molto le tue pizze”. Una sera la bravura del pizzaiolo non passa inosservata a due imprenditrici di Lugano che, presenti in sala come clienti, proposero al giovane Silvestri di lavorare in un loro ristorante a Lugano, in Svizzera.
“Un ristorante-pizzeria bellissimo, di lusso, che affaccia sul lago.- racconta euforico Carmine- “Ho lavorato per molti anni lì in Svizzera, professionalmente molto utili. Frequentavo molti corsi e in particolar modo ero sempre entusiasta di visitare il molino Quaglia per scoprire come veniva ricavata la farina che utilizzavo per le mie pizze” (Carmine ancora oggi lavora con la stessa farina, ndr).

Ma il giovane Silvestri ha a cuore ancora la sua Frattamaggiore che mai ha dimenticato lungo questi anni. La nostalgia è tanta e per questo decise di ritornare in Italia e di aprire una pizzeria proprio nella città dove ha mosso i primi passi come pizzaiolo.
È il 26 luglio del 2017 e Carmine inaugura il suo nuovo locale “Sugo-Macchia la tovaglia”.

Un successo avuto fin dai primi giorni… Carmine ritorna a far pizze nella sua Frattamaggiore! “Ho deciso di chiamare la mia pizzeria Sugo-racconta il frattese- perché era mia intenzione omaggiare mia nonna Raffaella, venuta a mancare qualche mese prima dell’apertura del mio locale. Volevo ricordarla con un qualcosa che le appartenesse ed è per questo che ho pensato al suo indimenticabile ragù che preparava ogni domenica”.
Le pizze di Carmine si presentano con un cornicione alto: l’impasto è leggero e dunque facilmente digeribile.

Da “Sugo” vale la pena provare la “pizza di casa” ovvero quella che da menù prende il nome di “Ragù rivisitata” . Una pizza completamente ispirata al tipico ragù napoletano. Da segnalare inoltre la pizza “Lucariello”, dedicata al suo amico Luca.

“Da Sugo cerco di soddisfare i clienti -conclude il pizzaiolo- puntando innanzitutto all’alta qualità degli ingredienti che seleziono ogni giorno, senza trascurare le giuste quantità. Preferisco infatti il poco ma buono… Proprio come intendo la cucina gourmet”.

Carmine non sembra di certo fermarsi e tra qualche settimana è pronto a svelare ufficialmente ai suoi numerosi follower Instagram e Facebook un suo nuovo progetto che ha al centro sempre la pizza.
Chissà se ancora una volta il destino gli regalerà nuove emozioni

Pizzeria Sugo-Macchia la tovaglia

Pizza Lucariello


Pizzeria Sugo-Macchia la tovaglia
di Silvestri Carmine
Corso Vittorio Emanuele 3, n.33
Frattamaggiore (NA)
Info: 081 1991 41 80

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica