Pandiseta di San Leucio, premiato Daniele Landolfi

Di : | 0 commenti | On : 09/06/2019 | Categorie: : Buonissimo

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti
Il Pandiseta di San Leucio, una tradizione da Oscar. A Daniele Landolfi il 
prestigioso riconoscimento Premio Simpatia.

Un prestigioso riconoscimento, il Premio Simpatia conosciuto anche come ‘Oscar Capitolino’, consegnato ieri a Daniele Landolfi per  il recupero e il lavoro intorno  intorno al suo Pandiseta, il pane (prodotto unico in Italia a marchio registrato) lievitato nei canovacci di preziosa seta di San Leucio, un’antica ricetta e tradizione appartenente ai suoi avi. Un prodotto che viene ancora oggi preparato con lo stesso metodo e la stessa cura disponibile pressoPandiseta Bakery-Locanda del Borbone (San Leucio di Caserta).

Una tradizione dell’uso che nasce quasi per caso e per una serie di motivi – racconta Daniele Landolfi – tutto parte a seguito della inutilizzabilità di canovacci di seta sotto i telai tessili “per colore differente, per trama diversa o per altro”, mia nonna, che lavorava questi macchinari portava a casa i panni inutilizzati e, visto che produceva pane per tutta la borgata, iniziò ad adoperarli per la lievitazione. Da qui iniziò sempre più spesso a farlo fino ad usare solo questi e proprio per l’utilizzo di tali canovacci di seta che il pane prende il nome di Pandiseta”.

Alla cerimonia presentata ieri, da Paola Saluzzi e Pino Strabioli presso la Sala Protomoteca in Campidoglio (Roma), sono stati numerosi i personaggi provenienti dal mondo dello spettacolo, della cultura, della ricerca e della solidarietà hanno ricevuto l’ambito riconoscimento. Insieme a Daniele Landolfipremiato per aver recuperato e lanciato questa antica tradizione familiare, l’ambito premio è andato: per l’Arma dei Carabinieri, il Car. Sc. Vincenzo Di Rubbo e l’App. Marco Tortella; per la Polizia di Stato: la Questura di Roma; per i Vigili del FuocoSquadra 3/A “Turno A” VVF Roma; per Polizia Locale Roma Capitale: l’I.P.L. Donatella Catena; per letteratura, giornalismo e comunicazione Domenico Iannacone, Francesco Vecchi e monsignor Lucio Adrian Ruiz Segretario del Dicastero per la Comunicazione Santa Sede, gli scrittori Nicola Brunialti Sara Vannelli; per medicina e la ricerca la cardio-oncologa Irma Bisceglia, il direttore sanitario Fondazione Santa Lucia Antonino Salvia l’oculista Bernardo Billi, l’Istituto Medicina Rigenerativa (I.M.R); per l’arte, lo storico dell’arte Claudio Strinati; per la musica, il presidente dell’Accademia Nazionale di S.Cecilia Michele Dall’Ongaro, il pianista jazz Danilo ReaMario Biondi e la cantante Syria; per lo spettacolo, premiata Mara Venier, la regista Liliana CavaniMago Forest e Francesca Manzini; per lo sport, il premio al nuotatore Manuel Bortuzzo; per le storie premiati l’imprenditore Enzo Muscia, il direttore di Polizia Moderna Annalisa Bucchieri e la prima donna pilota italiana: la novantenne Fiorenza De Bernardi; per la solidarietà premi alla E.N.S.I, Ente Nazionale Sportivo Italiano, di promozione sportiva e sociale e alla Onlus “Every child is my child”, presieduta da Anna Foglietta: ritirano il premio Paola Minaccioni membro del collettivo; per il managementAnna Fendi  e Tinny Andreatta, direttore di Rai Fiction infine per le tradizioni, la centenaria Antica Pizzicheria Ruggeri.

Tra i giurati: Renzo Arbore, Giorgio Assumma, Pippo Baudo, Verdiana Bixio, Athos De Luca, Christian De Sica, Marisela Federici, Renzo Gattegna, Carlo Gianni, Nicola Maccanico, Simona Marchini, Alessandro Nicosia, Bruno Piattelli, Gigi Proietti, Carlo Verdone.

Ricevere questo premio, in una sede così importante e con tante personalità illustri è per me un motivo di grande soddisfazione – dice con emozione Daniele Landolfi – la dedica va ai miei genitori Carlo e Imma che mi sostengono in questo progetto ed ai mie avi che ci hanno tramandato questa meravigliosa tradizione”.

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica