Vesi entusiasta: Il nuovo disciplinare della pizza in linea con le mie idee

Di : | 0 commenti | On : 09/07/2019 | Categorie: : Buonissimo

Giuseppe Vesi
FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

L’ASSOCIAZIONE VERACE PIZZA NAPOLETANA CAMBIA IL DISCIPLINARE. IL MAESTRO GIUSEPPE VESI PLAUDE ALL’INIZIATIVA: “MOLTI PUNTI DI CONTATTO CON QUANTO SOSTENGO DA SEMPRE”

Dopo 35 anni l’Associazione Verace Pizza Napoletana cambia il disciplinare per la realizzazione della pizza. Il maestro pizzaiolo Giuseppe Vesi plaude all’iniziativa, che apre ad alcuni concetti che ha sempre sostenuto e che si rifanno alla procedura così come veniva eseguita nella ricetta originale del ‘700, quando è nata la pizza. Allora tra le altre cose, prima di subire le imposizioni del mercato la farina utilizzata era proprio la tipo 1, macinata a pietra. Tra i punti di contatto, del nuovo disciplinare, infatti, l’introduzione in percentuale di quel tipo di farina, maggiori indicazioni sulla quantità di lievito di birra fresco da utilizzare e l’introduzione di precise informazioni per quanto riguarda quelle del lievito madre naturale, e, inoltre, l’ammissione del lievito di birra secco, purché senza additivi, zuccheri o miglioratori alimentari aggiunti e i processi di lievitazione e maturazione dell’impasto meglio approfonditi per ottenere un prodotto digeribile, fragrante, dal gusto intenso e unico. Le farine di tipo 1 sono ricche di fibre e sali minerali e rispondono perfettamente alla richiesta del mercato di un’alimentazione sana e caratterizzata da un alto valore nutrizionale. Questo tipo di farine sono anche sinonimo di maggiore gusto, attenzione alla salute e lavorabilità.

pizzeria Giallo Datterino

La margherita

“Da qualche tempo noto – conclude Vesi – che anche storici mulini hanno messo in produzione farine integrali o semintegrali, e ciò rappresenta un dato inconfutabile, che premia chi ha introdotto per primo questi concetti”.

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica