Calici di Stelle 2019: grande successo per i vini della Tenuta Cavalier Pepe

Di : | 0 commenti | On : 12/08/2019 | Categorie: : Eventi

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Grande successo per Calici di Stelle 2019, la serata di gala a cura della Tenuta Cavalier Pepe che si è svolta al ristorante La Collina di Sant’Angelo all’Esca (Av) in occasione della notte di San Lorenzo.

La cena è iniziata con un aperitivo di benvenuto sull’aia a base di focacce al basilico e pomodorini, crostini al velo di pancetta irpina, brushette dall’orto e zeppoline con fiori di zucca. In abbinamento Oro Spumante, l’autentica espressione del territorio e Cerri Merry.

Metodo di Spumantizzazione:Charmat.
Vitigni: Autoctoni a bacca bianca.
Zona di produzione: vigneti di proprietà nel Comune di Luogosano e Sant’Angelo all’Esca
Terreni collinari a 350mt/s.l.m. esposti a sud/est.
Tipologia di Terreno: argilloso-calcareo
Vinificazione: Le uve raccolte a giusta maturazione sono pressate intere ed in maniera soffice. Il mosto viene illimpidito a freddo e fermenta a bassa temperatura. Segue una “spumantizzazione” in autoclave per un periodo di 6 mesi.

Caratteristiche Organolettiche
Colore: giallo paglierino tenue, brillante.
Profumo: delicato e fine con note di lime, acacia, mela verde e pietra bagnata insieme ad un tocco leggero di confetto.
Sapore: elegante ed equilibrato con una piacevole sapidità sul finale, evidente la continuità con il bouquet grazie a note aggrumate e floreali. Perlage molto fine e persistente.

A seguire, le Delizie della casa, ovvero culatello e melone, gemma di bufala, salmone con rucola e cipollina e pesce spada agli agrumi. In abbinamento “Santa Vara” Irpinia Falanghina Doc 2018.

Di fronte alla cantina si estende la località Santa Vara, il sito che accoglie le uve Falanghina che danno vita a questo vino dalle caratteristiche uniche. Infatti, il vino Santa Vara è l’espressione della vinificazione in purezza delle uve Falanghina coltivate in un sito particolarmente vocato tanto da possedere caratteristiche peculiari e irriproducibili.
Vitigni: 100% Falanghina.

Vitigni: 100% Falanghina.
Zona di produzione:vigneti di proprietà situati nella zona collinare dei comuni di Luogosano,Sant’Angelo all’Esca e Taurasi.
Altitudine: 430 m s.l.m.
Tipologia del terreno: Argilloso-sabbioso, profondo, con buona dotazione organica ed elementi vulcanici.
Vinificazione:Le uve raccolte a mano, vengono immediatamente trasportate in cantina, selezionate, e pressate intere. L’illimpidimento del “mosto fiore” avviene a freddo. La fermentazione è svolta in botte grande, poi il vino affina sulle proprie fecce fini sempre in legno. Segue una fase di affinamento in bottiglia.
Caratteristiche Organolettiche
Colore: giallo paglierino intenso con riflessi dorati.
Profumo: al naso si presenta complesso e aromatico, ricco di note fruttate esotice e agrumate con rimandi dolci di pepe bianco.
Sapore: Elegante, avvolgente con ottima freschezza, molto persistente.
Nel menù a seguire due primi: il fusillo trafilato al bronzo con zafferano di Calitri, salsiccia e melanzana e il mezzo pacchero con ragù di crostacei. In abbinamento “Brancato” selezione Fiano di Avellino DOCG 2016.

Vitigno: 100% Fiano di Avellino

Zona di Produzione: Vigneti situati nella zona collinare del comune di Lapio, esposto a Sud.

Tipologia del Terreno: Argilloso-limoso su base marnosa

Vinificazione: Le uve, raccolte a mano a completa maturazione, vengono severamente selezionate e pressate intere, quindi solo il mosto fiore viene prima decantato a freddo e poi inoculato per la fermentazione alcolica. La fermentazione avviene per una parte in barriques di rovere francese e per la restante parte in acciaio a bassa temperatura. Il vino rimane in affinamento sur-lie sempre in legno ed acciaio ed infine affina almeno 6 mesi in bottiglia.

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE
Colore: Cristallino, giallo paglierino con riflessi dorati,luminoso. Profumo: Aromi di frutta abbastanza matura e tropicali che lasciano subito spazio ad una nota minerale, fiori di biancospino e note di frutta candita, con un tocco di tostatura. Sapore: Elegante, pieno con una buona acidità che bilancia l’equilibro perfetto del vino, finale molto persistente e speziato.

 

Per il secondo è stato servito un medaglione di vitellino da latte in salsa di archiduc con patate al rosmarino e poi una degustazione di formaggi al piatto. In abbinamento “Opera Mia” Taurasi DOCG 2013.

Riconosciuto D.O.C.G. dal 1993, il Taurasi è sicuramente il vino rosso più pregiato dell’Irpinia. L’Aglianico, vitigno di alta qualità, ha trovato nelle verdi colline irpine il miglior territorio per potersi esprimere. “Opera Mia” è il risultato della vinificazione in purezza delle uve Aglianico provenienti dai vigneti delle migliore località della denominazione del Taurasi D.O.C.G: “Carazita” e “Pesano”.

Vitigni: 100 % Aglianico.
Zona di produzione: vigneti di proprietà sulle colline delle famose località della denominazione del Taurasi D.O.C.G: Carazita e Pesano siti nei comuni di Luogosano e Sant’Angelo all’Esca.
Altitudine: 450 metri s.l.m.
Tipologia del terreno: argilloso-calcareo ed evidenti affioramenti vulcanici.
Vinificazione: le vengono raccolte a completa maturazione, trasportate in cantina dove vengono accuratamente selezionate prima di essere diraspate. La fermentazione avviene a temperatura controllata e la macerazione “sulle bucce” si protrae per circa 20 giorni. Dopo la fermentazione, affina in barriques di rovere Francese per 12 mesi, in vasche di cemento per altri 24 mesi ed infine per almeno 12 mesi in bottiglia.

Caratteristiche Organolettiche
Colore: rosso rubino impenetrabile con riflessi granati.
Profumo: il vino presenta una trama di frutti rossi e frutti di boschi maturi, amarena, mirtillo, che si completano con una nota speziate di caffè e cioccolato. Finale balsamico.
Sapore: profondo, complesso al palato, grande finezza ed eleganza, intenso e persistente.

Per i dolci e la frutta poi un carpaccio di ananas, cocco e cioccolato fondente, il babà gelato a cura di gelateria Aloha, in abbinamento il Chicco d’Oro Campania passito IGT 2015.

l vitigno Fiano rappresenta uno dei fiori all’occhiello dell’enologia campana. Dotato di grande versatilità è destinato a dare vini di grande spessore: Chicco d’oro è l’esaltazione della generosità del territorio da cui ha origine.

Vitigni: 100% Fiano.

Zona di produzione: Zona collinare dei comuni di Luogosano e Sant’Angelo all’Esca.

Vinificazione: Le uve raccolte sono sottoposte a vendemmia tardiva, cioè raccolte in surmaturazione.

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica