A Gustus con la Regione Campania per la valorizzazione della Colatura di alici di Cetara

Di : | 0 commenti | On : 17/11/2019 | Categorie: : Eventi

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Nei giorni in cui si celebra l’anniversario della dieta mediterranea, lunedì 18 novembre alle ore 12 a Gustus, l’Expo dei sapori mediterranei in programma alla Mostra d’Oltremare, si discuterà di “Dieta mediterranea e pesce nostrano: Sostenibilità e qualità per il futuro”. Il convegno curato dalla Regione Campania e moderato dal giornalista e presidente dell’associazione culturale Oronero – Dalle scritture del fuoco, Carmine Maione: “La promozione e la valorizzazione della straordinarietà dei nostri territori e del nostro mare, dei prodotti di qualità che ne caratterizzano storia, tradizioni, qualità alimentare, sostenibilità, animano la nostra azione e il continuo impegno”. Il convegno sarà un’occasione per fare il punto sul ruolo della pesca sostenibile e l’importanza del pescato nostrano nella dieta mediterranea con un focus sulla valorizzazione della Colatura di alici di Cetara e si inserisce nell’ambito delle iniziative promosse e sostenute dalla Regione Campania attraverso il FEAMP (Fondo europeo per le attività marine e della pesca). Partecipano Nicola Caputo, consigliere del presidente della Regione Campania per le Politiche agricole e della pesca, Ettore Guerrera, direttore tecnico del Ce.S.B.Al. (Centro studi sulla biodiversità alimentare), Antonio Limone, direttore generale dell’Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno, Lucia Di Mauro, presidente dell’Associazione per la valorizzazionee della Colatura di alici di Cetare promotrice della Dop, e Secondo Squizzato, coordinatore del Comitato tecnico scientifico della medesima Associazione, Vincenzo Peretti, docente di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali dell’Università Federico II di Napoli.Al convegno seguirà un laboratorio sperimentale di analisi sensoriale organizzato dall’Associazione per la valorizzazione della Colatura di alici di Cetara, a guida dei panel leader Secondo Squizzato e Vincenzo Peretti, durante il quale consumatori e curiosi attraverso il coinvolgimento diretto potranno assaggiare campioni e compilare una scheda di valutazione: l’obiettivo è ricavare informazioni sulle preferenze e i gusti dei consumatori e monitorare nel tempo le qualità organolettiche della colatura.La presidente dell’associazione, Lucia Di Mauro, dice: “Garantire a tutti cibo nutriente e locale nel pieno rispetto dell’ambiente è una delle sfide più grandi per il futuro. Ovvio che l’impatto maggiore lo avranno politiche su larga scala che mirino ad ottimizzare l’utilizzo delle risorse con riduzione degli sprechi. Mangiare pesce o carne non ha un impatto sull’ambiente maggiore del mangiare frutta e verdura, se consideriamo la quantità di alimento che la dieta mediterranea consigliano di assumere. Un mezzo efficace e punto di partenza per una politica integrata che miri alla diffusione di sane abitudini alimentari, a una scelta consapevole degli alimenti e a un’agricoltura ed una pesca sostenibile”.

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica