Anche a Napoli è arrivato “PINO”: un nuovo concept di ristorazione dei fratelli Iorio

Di : | 0 commenti | On : 13/06/2020 | Categorie: : News, Ristoranti

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Elegante come un ristorante stellato,accogliente come la propria casa e soprattutto speciale come i piatti della tradizione partenopea. Nel cuore del quartiere Chiaia arriva “Pino Napoli”.

Ripresentarsi al pubblico con un nuovo concept e un nuovo look è stata l’idea imprenditoriale di Massimo e Carmine Iorio, che, in Vico II Alabardieri 4, hanno riaperto gli spazi dello storico Donna Margherita, a cui hanno dato un nuovo nome: Pino Napoli. Un giardino illuminato da luci lucciole, poltroncine in nabuk, quadri e arredi di design alle pareti e, soprattutto, un grande bar, simbolo di accoglienza. È il gemello napoletano del milanese Pino in Duomo. Un luogo elegante, in cui, nel pieno rispetto delle distanze e di tutte le norme di sicurezza imposte dall’emergenza legata al Covid 19, è possibile cenare in piena tranquillità.

“Con Pino Napoli continua una storia iniziata a Milano 45 anni fa – raccontano Massimo e Carmine Iorio –. Lo storico locale è Pino al Corso Garibaldi di Milano. Più recente è Pino in Duomo, un nostro piccolo successo. Abbiamo pensato che, dopo questo periodo strano, pericoloso, triste e incerto per tutti, le persone, che lentamente tornano alla tanto attesa “normalità”, meritassero un nuovo posto in cui incontrarsi. Pino è l’evoluzione della trattoria napoletana, con un’eleganza e un design molto curati. L’obiettivo non è l’alta ristorazione. I costi restano accessibili come sempre e il menu è stato implementato con la sperimentazione che incrocia le pietanze della tipica trattoria partenopea. Pizze tradizionali accanto a quelle gourmet e chicche di gusto da scoprire. Di Donna Margherita resta la cura dell’ospite, in controtendenza con le catene di ultima generazione, dove l’ospite è solo un numero”.

                    

 “Le ultime regolamentazioni ci hanno tolto tanti posti a sedere. Non riusciremmo più ad avere la capienza di prima – continuano i fratelli Iorio –. Nel week end ci sarà attesa e quindi abbiamo creato il bar per renderla meno noiosa. Bar al quale si potrà accedere anche dopo cena. ‘Accoglienza’ è la parola chiave. Le persone, ora, hanno bisogno di stare bene e questo è stato l’obiettivo che ci siamo posti portando Pino qua in città”.

                              

Nel menù è possibile gustare le prelibatezze della cucina tradizionale partenopea come la “mitica” parmigiana di melanzane, la pizza e la pasta (da consigliare i bucatini cozze e pecorino), ma anche sapori nuovi legati ad una cucina che unisce tradizione e innovazione.

 

 

 

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica