Ritorno al passato con l’ArcheoCena a Casa Setaro

Di : | 0 commenti | On : 03/08/2020 | Categorie: : Eventi, Mangia Campano

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

 

Dal farro al miele, dai ceci alla ricotta di pecora. L’ArcheoCena a Casa Setaro è un viaggio culinario nel tempo per rivivere i sapori della cucina dell’antica Pompei.

L’idea di Massimo Setaro, patron dell’omonima azienda vitivinicola, e dello chef  Gian Marco Carli, (già stella Michelin con i genitori Marco e Pina Carli) del ristorante il Principe di Pompei è stata un successo. I partecipanti sono stati accolti nel bellissimo giardino di Casa Setaro, situata a Trecase ai piedi del Vesuvio. Dopo una visita alle cantine, dove Massimo Setaro ha illustrato i processi di vinificazione dell’azienda di famiglia, è cominciata la cena.

Una degustazione di pani antichi a lievitazione naturale e con farine antiche (Libum, Scriblita, Otto spicchi e Adipadus con Olio extravergine d’Oliva Casa Setaro) ha incantato gli ospiti che hanno potuto assaggiare tra gli altri, il pane mangiato dai gladiatori (preparato con il lardo) ma anche le pagnotte identiche a quelle ritrovate carbonizzate a Pompei. A seguire, Cucurbitis in esca Apicii, Pane, ricotta di pecora e alici e un antipasto costituito da Quaglia, moretum, foie grass di coniglio e cipollotto alla brace con i fichi dell’azienda Santomiele e le albicocche vesuviane dell’azienda agricola Sapori Vesuviani.

Il primo piatto, Lagane di farro, hummus di ceci, limone fermentato al sale, stoccafisso all’insalata e ortiche ha entusiasmato per la freschezza degli ingredienti e l’estro degli accostamenti.

Dopo un secondo piatto costituito da Maialino in lenta cottura, albicocca di Sapori Vesuviani e zucchine alla cenere è stata la volta della gustosa Cassata oplontis.

In abbinamento i vini Casa Setaro: uno strepitoso Pietrafumante Caprettone Metodo Classico, Munazei Rosato Lacryma Christi del Vesuvio Doc, Aryete Caprettone DOC maturato in anfora, Don Vincenzo Riserva.

foto a cura di Leo Cremano

I coniugi Setaro

 

 

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica