Origano

Di : | 0 commenti | On : 03/12/2016 | Categorie: :

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

L’origano (Origanum vulgare), è una pianta perenne erbacea o leggermente sub arbustiva dalle foglie ovali, intere, opposte. I fioriper lo più rosei formano infiorescenze apicali a corimbo composto. Allo stato spontaneo, l’origano è pianta di montagna. Il nome scientifico deriva dal greco oros, montagna, e da ganos, splendore. Questa pianta ha bisogno di un bel sole caldo per sviluppare tutto il proprio aroma.

Origano, proprietà terapeutiche 
L’origano è famoso per le sue numerose proprietà terapeutiche. I suoi principi attivi sono principalmente i fenoli Timolo e Carvacrolo, oltre a grassi, proteine, sali minerali, vitamine e carboidrati.

L’olio essenziale di origano è molto utilizzato nell’aromaterapia.

Gli infusi di origano sono consigliati contro la tosse, le emicranie, i disturbi digestivi e per lenire i dolori di natura reumatica svolgendo un’azione antinfiammatoria.

Grazie alle sue proprietà benefiche, l’origano può essere usato come:

  • analgesico
  • antisettico
  • antalgico
  • antispasmodico
  • espettorante
  • stomachico
  • tonico

Gli esperti di settore considerano questa erba aromatica come un vero e proprio “medicinale naturale”. L’origano è molto usato in medicina alternativa, in erboristeria e per la formulazione di prodotti di bellezza (perché antiossidante e antisettico).

Tra le proprietà nutritive segnaliamo un buon apporto di vitamine e sali minerali come ferro, potassio, calcio e manganese.

Per le sue proprietà digestive e aromatiche l’origano occupa in cucina un posto di rilievo, specie nella preparazione di piatti mediterranei. Le sue foglioline, però, possono essere usate anche per condire insalate e carni.

Raccogliendo l’origano occorre non farsi ingannare dalle piante che crescono rigogliose e floride lungo i fossati e nelle zone umide: pur essendo molto più ricche e alte, queste hanno meno profumo e aroma dell’origano che cresce nei luoghi più aridi e soleggiati, dove è bene fare la raccolta, per avere il meglio della pianta.

L’origano va essiccato all’ombra e conservato in involucri chiusi ermeticamente. È bene aggiungere origano alle vivande che lo richiedono anche per ottenere una buona secrezione dei succhi gastrici e un buon funzionamento del fegato, con notevole vantaggio per la digestione.

 

Share This Post!
  • Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Ristorante Mesa San Giorgio a Cremano
    Frittura di gamberi e calamari
  • Mattina 8
    Mattina 8
  • Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Pizzeria Fratelli Salvo Riviera di Chiaia Napoli
    Montanara con la Genovese
  • Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
    Provolone del Monaco Dop
  • La Lanterna Mugnano del Cardinale
    La Lanterna Mugnano del Cardinale
    Paella Valenciana
  • Osteria Signora Bettola               Napoli
    Osteria Signora Bettola Napoli
    Il ragù
  • Risotto
    Risotto
    Paolo Gramaglia
  • Tenuta Romano                       Saviano (Na)
    Tenuta Romano Saviano (Na)
    Carrè di vitello
  • Casa Lerario                                   Melizzano (Bn)
    Casa Lerario Melizzano (Bn)
    Zampone allo zabaione
  • Vasinicola               Caserta
    Vasinicola Caserta
    Pasta e patate con la provola
  • Riccio La Locanda del Mare                    Baia
    Riccio La Locanda del Mare Baia
    Tartare di gambero rosso con julienne di seppioline e mentuccia
  • Made in Food      Posillipo
    Made in Food Posillipo
    Penne lardiate nella pagnotta di Filosa
  • Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartufi che Passione Baccalà la tentazione
    Tartare di tonno con funghi e tartufo
  • Taverna Estia          Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carne di Maiale
  • Taverna Estia               Brusciano
    Taverna Estia Brusciano
    Carciofi cotti in olio extravergine, affumicati e farciti con spuma al pecorino, guanciale e tartufo nero
  • La Bifora                                       Bacoli
    La Bifora Bacoli
    Salsiccia di pezzogna con i friarielli e panino al nero di seppia
  • Terrazza Calabritto Napoli
    Terrazza Calabritto Napoli
    aragosta
  • Zeppola di San Giuseppe
    Zeppola di San Giuseppe
    Sabatino Sirica